Dieta Scarsdale
Dieta Scarsdale

La dieta Scarsdale nasce da un cardiologo americano verso la fine degli anni 70. Si tratta di un regime alimentare che limita l’apporto di grassi e carboidrati senza calcolo delle calorie.

Viene definita da molti la “Dieta Miracolosa” perché promette di perdere fino a 10 kg in sole due settimane e durante questo periodo si dovrà assumere il 20% di grassi, il 35% di carboidrati e il 45% di proteine. Finite le due settimane si dovrà passare ad una dieta di mantenimento dove si aggiungeranno più grassi e proteine. E’ molto simile alla dieta Low Carb e alla dieta Atkins.

Regole della Dieta Scarsdale

Durante questa dieta si devono seguire alcune regole basilari:

Dieta Scarsdale

niente alcol e niente bevande zuccherate;

ridurre i grassi al minimo, anche togliendo il grasso dalla carne. Non si possono usare condimenti come olio, burro e strutto;

niente zucchero, solo dolcificante se non se ne può fare a meno;

– mangiare solo frutta fresca;

non sovraccaricare lo stomaco ai pasti;

aumentare il consumo dei liquidi, almeno 2 litri di acqua al giorno;

condire le pietanze solo con spezie, limone, pepe, aceto, mostarda, ketchup e salsa di soia.

Esempio di Dieta Scarsdale

La colazio​ne è uguale ogni giorno ed è composta da:

1/2 pompelmo, o un frutto di stagione, 1 fetta di pane integrale, un caffè o thè senza zucchero o con dolcificante.

Dieta Scarsdale

Principi da rispettare durante la dieta Scarsdale

La dieta scarsdale funziona? Se vuoi seguire questa dieta e sperare di raggiungere l’obiettivo devi rispettare alcuni principi:

– si può seguire questa dieta per una o due settimane. Non si può fare per meno di 7 giorni, perché non avrebbe nessun effetto, ne per più di 14, perché pericolosa per la salute;

Vedi Anche:  Cronodieta

– Si devono consumare 3 pasti al giorno. Non si può saltare nessun pasto principale e non si possono fare spuntini a meno che non si tratti di sedano e/o carote;

– Mangiate solo cibi sani. Evitate di mangiare cibo spazzatura o precotto, li i grassi abbondano;

Ridurre il consumo di carboidrati semplici e complessi;

Ridurre il consumo di grassi;

Aumentare il consumo delle proteine;

Vietato pesare i cibi ma stimare le calorie ad occhio;

Non praticare attività fisica moderata o intensa durante le due settimane d’urto. Al massimo fare delle passeggiate.

Effetti indesiderati della Dieta Scarsdale

Non tutti potrebbero raggiungere il risultato desiderato. Potrebbe capitare di perdere tanto i primi giorni e poi di non perdere più nulla fino alla fine della dieta. Questo perché il fisico potrebbe andare in riserva, data la mancanza di carboidrati e grassi, e non bruciare più quanto dovrebbe.

Inoltre la mancanza di alcuni nutrienti potrebbe non far lavorare bene l’organismo, in particolare il cervello, quindi stanchezza fisica e scarsa concentrazione.

Dieta Scarsdale

Infine si potrebbe andare incontro ad un aumento del colesterolo.

Chiudi il menu

Quanto riportato nell'articolo è un estratto di diverse conferenze sull'alimentazione.

Pertanto ci dissociamo da tutte le dichiarazioni riportare limitandoci a riportare quanto divulgato dalla fonte ufficiale.