Celiachia
Celiachia

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine. E’ nello specifico una patologia autoimmune chiamata anche morbo celiaco, enteropatia immuno-mediata, sprue celiaca o enteropatia glutine-sensibile. “Enteropatia” significa appunto malattia dell’intestino.

Come riconoscere la celiachia?

Celiachia

I sintomi classici della celiachia sono diarrea cronica e perdita di peso, ma possono presentarsi anche fatica, bolle e dolori addominali. Non sempre la celiachia è accompagnata da sintomi, potrebbe arrivare anche in maniera “silenziosa” ossia asinotmatica.
Attenzione alla differenza che c’è tra celiachia pure e intolleranza al glutine.
Spesso le due cose vengono confuse un po’ ma in realtà stiamo parlando di due cose molto diverse.

La prima è un’allergia alle proteine del grano, del segale e dell’orzo. Queste attaccano il sistema immunitario provocando seri danni all’intestino tenue e altre gravi conseguenze: diabete di tipi 1, osteoporosi, infertilità, danni neurologici e addirittura il cancro.

La sensibilità al glutine invece non rischia gravi lesioni ma l’astinenza al glutine porta grandi benefici all’organismo.

Celiachia? Alcune regole basi da rispettare

Se si è celiaci non basta non mangiare cibi contenenti il glutine! La reazione allergica può insorgere anche solo se si viene a contatto con determinati cibi, proprio per questo bisogna seguire delle basilari regole:
lavarsi bene le mani dopo aver toccato qualsiasi alimento che contenga glutine;
utilizzare attrezzi dedicati come padelle, teglie, friggitrici, posate, mestoli;
utilizzare acqua di cottura o olio per friggere dedicati;
nelle cotture in forno mai mettere pietanze con glutine e senza nella stessa infornata ( due infornate distinte, meglio ancora se a distanza di tempo).

Cosa si può e non si può mangiare

Alimenti consentiti

Si possono mangiare liberamente tutti i cibi privi di glutine non a rischio per celiaci, naturalemte privi di glutine.

  • Il pesce conservato (al naturale, sott’olio, affumicato, privo di additivi, aromi e altre sostanze, a esclusione dei solfiti).
  • Uova
  • Il Prosciutto crudo, Lardo
  • Latte
  • Formaggi freschi e stagionati
  • Yogurt e Yogurt greco senza aggiunta di addensanti, aromi o altre sostanze (contenenti unicamente yogurt, zucchero e fermenti lattici)
  • Panna: fresca (pastorizzata) e a lunga conservazione (UHT) non miscelata con altri ingredienti, a esclusione di carragenina (E 407)
  • Tutti i tipi di verdura tal quale (fresca, essiccata, congelata, surgelata, liofilizzata)
  • Tutti i legumi tal quali (freschi, secchi e in scatola): carrube, ceci, cicerchia, fagioli, fave, lenticchie, lupini, piselli, soia.
  • Preparati per minestrone (surgelati, freschi, secchi) costituiti unicamente da ortaggi.
  • Tutti i tipi di frutta fresca, surgelata, secca con e senza guscio, disidratata, essiccata non infarinata, sciroppata
  • Frullati, mousse e passate di frutta costituiti unicamente da frutta, zucchero, acido ascorbico (E300 o vitamina C) e acido citrico (E330).
  • Nettari e succhi di frutta non addizionati di vitamine o altre sostanze
  • Bevande gassate/frizzanti (aranciata, cola, ecc.).
  • Caffè, caffè decaffeinato, caffè in cialde.
  • Bustina, filtro di: caffè, caffè decaffeinato, camomilla, tè, tè deteinato, tisane.
  • Vino, spumante.
  • Distillati (cognac, gin, grappa, rhum, tequila, whisky, vodka) non addizionati di aromi o altre sostanze.
  • Miele, zucchero (bianco e di canna).
  • Radice di liquirizia grezza.
  • Burro, strutto, burro di cacao.
  • Oli vegetali, aceto di vino, di mele e balsamico
  • Lievito fresco, liofilizzato, secco (di Birra).
  • Estratto di lievito.
  • Agar Agar in foglie.
  • Pappa reale, polline.
  • Passata di pomodoro, pomodori pelati e concentrato di pomodoro non miscelati con altri ingredienti ad esclusione di acido ascorbico (E300 o vitamina C) e acido citrico (E330).
  • Pepe, sale, zafferano, spezie ed erbe aromatiche

Alimenti a rischio

Questi prodotti potrebbero contenere tracce di glutine quindi è necessario controllare che abbiano la scritta “Senza Glutine”

  • Farine, fecole, amidi (es. maizena), amido di frumento deglutinato, semole, semolini, creme e fiocchi dei cereali permessi.
  • Farina per polenta precotta ed istantanea, polenta pronta.
  • Malto, estratto di malto dei cereali permessi.
  • Tapioca.
  • Prodotti per prima colazione a base di cereali permessi (soffiati, in fiocchi, muesli).
  • Cialde, gallette, Crusca, Couscous, tacos, tortillas da cereali permessi.
  • Fibre vegetali e dietetiche.
  • Pop-corn confezionati.
  • Risotti pronti, Piatti pronti o precotti a base di carne o pesce (in busta, surgelati, aromatizzati).
  • Salumi e insaccati di carne suina, bovina o avicola (bresaola, coppa, cotechino, lardo, mortadella, pancetta, prosciutto cotto, salame, salsiccia, speck, würstel, zampone, affettati di pollo o tacchino, ecc.).
  • Conserve di carne (es. carne in scatola, in gelatina).
  • Hamburger.
  • Omogeneizzati
  • Uova liquide pastorizzate aromatizzate o in polvere.
  • Surimi.
  • Panna condita (ai funghi, al salmone, ecc.), montata, spray, vegetale.
  • Yogurt con aggiunta di addensanti, aromi o altre sostanze.
  • Yogurt di soia o di riso.
  • Formaggi a fette, fusi, light, spalmabili, vegetali (es. tofu).
Vedi Anche:  Dietologo o nutrizionista?
Celiachia
  • Creme, budini, dessert, panna cotta a base di latte, soia, riso.
  • Latte in polvere, condensato, addizionato, di crescita.
  • Bevande a base di latte, soia, riso, mandorle.
  • Preparati per minestrone, passati di verdure costituiti da ortaggi e altri ingredienti.
  • Zuppe e minestre con cereali permessi.
  • Piatti pronti a base di verdura surgelata precotta (es. verdure e formaggio).
  • Patate surgelate prefritte, precotte, in sacchetto,Purè istantaneo o surgelato .
  • Frutta candita, glassata, caramellata.
  • Bevande light, a base di frutta, a base di latte, soia, riso, mandorle, al gusto di caffè al ginseng
  • Frappè (miscele già pronte, in polvere).
  • Nettari e succhi di frutta addizionati di vitamine o altre sostanze.
  • Sciroppi per bibite e granite.
  • Effervescenti per bevande.
  • Caffè al ginseng, bevande al gusto di caffè al ginseng, caffè solubili, cialde per bevande calde.
  • The, camomilla, tisane (liquidi e preparati in polvere).
  • Bevande alcoliche addizionate con aromi o altre sostanze (es. liquori, distillati addizionati con altre sostanze.
  • Birre da cereali consentiti e alcune tipologie di birra da malto d’orzo e/o frumento.
  • Caramelle, canditi, confetti, gelatine, chewing-gum.
  • Cioccolato (con e senza ripieno), creme spalmabili al cioccolato e/o alla nocciola, Cacao in polvere.
  • Decorazioni per dolci (praline, codette),Dolcificanti, Gelati industriali o artigianali, semilavorati per gelati casalinghi/gelateria.
  • Marmellate e confetture.
  • Marrons Glacées.
  • Torrone, croccante, marzapane.
  • Zucchero a velo, in granella, aromatizzato.
  • Aceto aromatizzato, condimento balsamico (aceto balsamico non DOP, non IGP).
  • Besciamella, Burro light, margarina e margarina ligh, Condimenti a composizione non definita.
  • Sughi pronti (ragù, pesto, ecc.), Salse (maionese, senape, ketchup, ecc.), paté, pasta d’acciughe.
  • Mostarda.
  • Dadi, preparati per brodo, estratti (di carne e vegetali), Insaporitori aromatizzanti.
  • Agar-Agar in polvere, in barrette, Colla di pesce, Gelatina alimentare.
  • Lievito chimico (agenti lievitanti), Lievito fresco liquido di Birra.
  • Lecitina di soia.
  • Miso, tamari, salsa di soia.
  • Curry.
  • Tofu.
  • Vanillina.
Vedi Anche:  Colazione Ideale

Alimenti non consentiti

Questi alimenti non possono essere assolutamente consumati perché contenenti glutine.

  • Frumento (grano), Farro, Orzo, Avena,Segale, Monococco, Kamut, Spelta, Triticale, Farine e prodotti da essi derivati.
  • Carne o pesce impanati o infarinati o miscelati con pangrattato o cucinati in sughi e salse addensate con farine vietate.
  • Piatti pronti impanati con farine vietate.
  • Yogurt al malto, ai cereali, ai biscotti.
  • Latte ai cereali, ai biscotti, Bevande a base di avena.
  • Verdure (minestroni, zuppe, ecc.) con cereali vietati, verdure impanate, infarinate, in pastella con ingredienti vietati.
  • Frutta disidratata infarinata (fichi secchi, ecc.)
  • Caffè solubile o surrogati del caffè contenenti cereali vietati (es. orzo o malto).
  • Bevande e preparati a base di cereali vietati (es. malto, orzo, segale); orzo solubile e prodotti analoghi.
  • Birra da malto d’orzo e/o di frumento.
  • Cioccolato con cereali.
  • Torte, biscotti e dolci preparati con farine vietate e/o ingredienti non idonei.
  • Lievito naturale o lievito madre o lievito acido.
  • Seitan.

Dieta senza glutine, fa davvero dimagrire?

La dieta senza glutine non è sinonimo di perdita di peso anzi, si tende spesso a mangiare prodotti senza glutine ricchi di calorie. I consigli per perdere peso sono:

– mangiare poca pasta e solo a pranzo;

– mangiare dolci solo fatti in casa, ovviamente solo a colazione;

– non abbondare con il riso, ha meno calorie della pasta ma meglio prediligere il miglio, la quinoa, l’amaranto ecc..;

non consumare sneck confezionati;

evitare di mangiare pane e pizza congelata;

abbondare di legumi, frullati e yogurt permessi.

Chiudi il menu