Cucinare con la lavastoviglie
Cucinare con la lavastoviglie

La lavastoviglie è un elettrodomestico presente ormai in quasi ogni casa. Fatta a pieno carico sostiene un risparmio sostanziale di acqua ed energia elettrica rispetto il lavaggio a mano. Più nello specifico:

– con il lavaggio a mano si consumano oltre 100 l d’acqua, 60 se si utilizza una bacinella, e 2,7 kwh di energia;

– con la lavastoviglie si consumano circa 10 l d’acqua e 0,8 kwh di energia.

Lavastoviglie, strumento dalle mille potenzialità

Cucinare-in-lavastoviglie

Con la lavastoviglie non ci laviamo solo i piatti, si può anche preparare una cenetta gustosa e ricca di nutrienti!

E sì, il vapore sprigionato durante la cottura può essere utilizzato per cucinare. Una perfetta cottura a vapore per cuocere carne, pesce, molluschi, frutta, ortaggi e anche degli ottimi dolcetti!

Affinchè non vada a contatto con acqua e detersivo il cibo andrà messo in contenitori ermetici di vetro o negli appositi sacchetti per il sottovuoto, entrambi riutilizzati. Con la cottura in lavastoviglie non si consuma ulteriore energia e gli alimenti preservano tutto il contenuto nutritivo.

Vantaggi della cottura in lavastoviglie

Con questo tipo di cottura si rispetta l’ambiente, è utile per la salute e c’è un ingente risparmio economico.

Cuocendo i cibi durante il lavaggio si risparmia acqua, energia, gas e grassi aggiunti ai cibi. Ovviamente solo se viene effettuato insieme al lavaggio a pieno carino e non solo per cucinare!

Questa cottura esalta il sapore e la naturale sapidità degli alimenti, conserva le vitamine e mantiene intatti proteine e grassi. Inoltre è una scelta green, azzerando la produzione di Co2.

Consigli per la cucina con la lavastoviglie

Chiudi il menu